Un rimprovero

L’ultima volta che sono stato a trovare mia madre abbiamo camminato al tramonto lungo il campo di patate in falsopiano. Siamo arrivati fino all’orto delle zucche che erano enormi e lungo il tragitto orgogliosa mi ha mostrato i progressi delle sue coltivazioni: pomodori, insalata, menta piperita. Accanto al muro dei serpenti ho visto nuove rose: gialle e rosse circondate dal ronzio delle api e dei tafani. Ci siamo fermati lì, accanto a una croce fatta con due rami di ciliegio legati con la stoffa. Era un cane così buono, lo amavo tanto dice abbassando lo sguardo con un tono che a me pare un rimprovero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: